Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Didattica

Presentazione

L’area della Mediazione linguistica propone lo studio approfondito delle lingue straniere, europee ed extra-europee, intese quale veicolo di comunicazione interlinguistica e interculturale. A tal fine, fornisce avanzate competenze nelle tecniche della traduzione di testi specialistici e dell’interpretazione dialogica e consecutiva, alle quali affianca la padronanza degli strumenti teorici e analitici di natura linguistica indispensabili per acquisire la piena consapevolezza delle dinamiche comunicative e dei processi di produzione e ricezione testuale.  L’itinerario tracciato dai due corsi, ovvero il Corso di laurea di primo livello in Discipline della mediazione linguistica (L-12) e il Corso di laurea magistrale in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38), abbraccia diversi settori professionali nei quali sono richieste le figure di responsabile dei rapporti internazionali per imprese, enti e istituzioni pubbliche e private, e di interprete e traduttore per la cooperazione internazionale e per la comunicazione istituzionale, multimediale e mediatica. Imprescindibile nella formazione di queste figure è l’acquisizione degli strumenti informatici e telematici avanzati necessari per produrre, comunicare e archiviare contenuti digitali. Entrambi i corsi propongono attività di tirocinio mirate, che offrono agli studenti opportunità uniche e particolarmente fruttuose di contatto con il mondo del lavoro. Nel corso magistrale, in particolare, tutti gli stage prevedono obbligatoriamente lo svolgimento di attività di traduzione specialistica e/o di interpretazione all’interno di aziende leader nel settore dei servizi linguistici.

logo azienda fornitrice di software gratis